24 Novembre 2017
[]
chi siamo
percorso: Home

chi siamo

la nostra storia
Agricoltori dalla nascita e viticoltori da sempre. La principale attività dell´azienda IL TORRIONE è la coltivazione della vite e la produzione dell´uva da vino che attualmente viene conferita alla Cantina Sociale di Certaldo della quale siamo soci, ed una piccola parte viene trasformata in vino per le esigenze familiari. Per tradizione viene prodotto anche una piccola quantità di Vin Santo, vino tipico toscano da dessert che necessità di un particolare metodo di lavorazione. I circa Ha 3,40 di vigneto sono divisi in 4 appezzamenti ad impianto specializzato. Una buona parte di esso è stato realizzato con i sistemi più moderni che permettono la raccolta meccanizzata. Un po´ più della metà dell´uva viene ancora raccolta manualmente e se vi troverete nella nostra azienda nel mese di settembre/ottobre potete provare l´esperienza indimenticabile della vendemmia e assaporare direttamente l´uva da tavola che in taluni punti del vigneto è stata impiantata per il piacere dei vendemmiatori e degli ospiti dell´agriturismo.
La produzione di cereali, grano tenero, grano duro, girasole e favino è temporaneamente sospesa in quanto il mercato attuale non permette una adeguata remunerazione, ma nei tempi d´oro venivano seminati anche 10-12 ha. di terreno. In vari punti dell´azienda sono stati frutti di vario tipo: susini, peschi, albicocchi, nespoli, ciliegi, o fichi.
Prima degli anni ´70 non esistevano vigneti specializzati ma i terreni erano coltivati col sistema promiscuo con campi a grano alternati da filari di viti ad una distanza di 10, 12 metri. Uno spettacolo.
Nell´azienda ci sono dei piccoli appezzamenti, in prossimità delle fonti d´acqua, coltivati ad orto con pomodori, insalata, cipolle, carciofi, zucche, fagiolini, melenzane, peperoni, fragole ed anche piante da frutto di vario genere. I proprietari saranno lieti di proporre i prodotti che in base alla stagione saranno presenti nell´azienda.
Il fico d´india decennale che si trova appena sotto la strada comunale vicino alla casa colonica è senz´altro una pianta insolita da vedere in Toscana ma richiama la terra d´origine dell´agricoltore Matteo.
I circa 2 ha di bosco servono per le necessità della legna dell´azienda, le tipologie di piante presenti sono la quercia, il leccio, l´aborniello, il ginepro e naturalmente la macchia mediterranea. . All´interno di esso ci sono delle strade usate per il trasporto della legna ma possono essere utilizzate per fare delle belle passeggiate e può essere l´occasione per imbattersi con gli animali selvatici presenti tipo l´istrice, oppure il cerbiatto, il fagiano o la lepre oltre a vari tipi di volatili.
L´olivo, tipica pianta che abbellisce le colline della Toscana è dopo la vite la coltivazione più importante con circa 400 piante da quelle centenarie a quelle giovani con pochi anni di vita.
L´Olio Extravergine IGT prodotto è di un sapore unico ed è la sintesi del lavoro di un anno, lavorazioni del terreno, potature, raccolta e frangitura. La raccolta è naturalmente manuale e le olive vengono frante entro pochi giorni dalla raccolta per ottenere le migliori qualità organolettiche del prodotto.
La moglie Maria si occupa del pollaio dove sono presenti galline di varie razze, anatre e conigli. I bambini potranno avvicinarsi a questi animali da cortile che sempre più raramente hanno occasione di vedere.
Il laghetto che si trova vicino alla casa colonica viene utilizzato per innaffiare l´orto ed il giardino ed ospita i tipici animali da stagno, carpe, rospi, rane. La sera si può sentire molto di frequente il canto delle rane in amore.

siti web by www.ideositiweb.it